• Centro Storico

    Centro Storico

  • Ponte Buriano

    Ponte Buriano

  • Giostra del Saracino

    Giostra del Saracino

  • Logge Vasari

    Logge Vasari

  • Piero della Francesca

    Piero della Francesca

  • Chimera

    Chimera

  • Battaglia di Costantino

    Battaglia di Costantino

Tu sei qui:Home / Arezzo è / Città dell'oro

Città dell'oro

oro.jpeg

Il territorio aretino è stato la culla non solo di un patrimonio artistico e culturale ma ha visto nascere grandi aziende che si sono affermate a livello internazionale. Negli ultimi decenni Arezzo ha sviluppato la propria economia attorno alla lavorazione dell’oro, diventando il primo distretto del settore a livello nazionale. Un primato che non poteva non accompagnarsi alla nascita di una fiera interamente dedicata al gioiello e alla raffinata lavorazione del prezioso metallo: “OroArezzo Mostra Internazionale dell’Oreficeria, Argenteria, Gioielleria”. Un appuntamento fieristico di grande tradizione per la città, la cui prima edizione risale al 1980. Si tratta di una mostra dell’oreficeria e della gioielleria di livello internazionale che si sviluppa nei 20 mila metri quadrati del complesso fieristico Arezzo Fiere e Congressi con oltre 480 espositori, richiamando in una delle capitali italiane dell’oro grossisti, top buyer e importatori, che vengono per incontrare operatori del settore e informarsi sulle direttrici di sviluppo del mondo della gioielleria, dell’oreficeria, dell’argenteria.
Tra le aziende orafe aretine, la prima, del 1934, è la Unoaerre, fondata da Carlo Zucchi e Leopoldo Gori. Nella sede dell'azienda, è stato creato un museo, Museo Aziendale Gori e Zucchi, con una serie di macchinari d'epoca e un'esposizione dei principali gioielli che hanno segnato la produzione dell'azienda stessa.

MyGuide